Trasloca senza stress: le 10 regole d’oro!

1) Sii fiducioso

Anche se stai vivendo un cambiamento di vita che può creare interrogativi profondi, potrai sempre contare su te stesso. Non lasciarti sopraffare dagli eventi, prendi la rincorsa con ottimismo e fai appello alle tue capacità mentali e organizzative per gestire al meglio questa fase.

2) Gioca d’anticipo

Bisogna prepararsi almeno un mese prima della data fissata per il trasloco. Procedere con calma, pianificando ogni dettaglio, abbatte l’ansia. Avrai così tempo per sbrigare tutte le pratiche amministrative, imballare e cercare la soluzione più adatta per gestire la logistica.

3) Procedi a piccoli passi

Conoscerai nuove persone, ma devi essere consapevole che solo con alcune si creerà empatia. Sii paziente, non avere fretta di presentarti a tutto il quartiere. Allo stesso modo, non illuderti che sarà tutto in ordine nel giro di poco. Una cosa alla volta, ti sembrerà tutto più semplice di quanto temuto.

4) Comunica il cambio di indirizzo

Traslocare significa cambiare indirizzo. Avvisa per tempo tutti gli organismi che possiedono il tuo attuale indirizzo, comunica la nuova residenza prima di traslocare. Anche il cambio di utenze va effettuato in anticipo, per prevenire possibili ritardi o disguidi.

5) Avvisa i vicini

Un trasloco è sempre vissuto come un disagio dal vicinato: polvere sulle scale, rumore, furgoni nel parcheggio, ascensore perennemente occupato e portineria invasa dalle scatole. È bene, quindi, avvisare i vicini per prevenire possibili reclami alimentati da un improvvido effetto sorpresa.

6) Imballa bene

L’imballaggio perfetto è un’arte! Se le stoviglie sono impilate male si rischiano poi brutte sorprese. Usa fogli di plastica da imballaggio (quelli con le bolle che scoppiettano) per avvolgere gli oggetti più fragili e scegli degli scatoloni grandi per gli oggetti leggeri, piccoli per quelli pesanti. Sarà più facile movimentarli. Incolla un’etichetta di colore diverso per ogni ambiente: meglio indicare la destinazione anziché il contenuto. Numera gli scatoloni e compila un elenco di ciò che contengono.

7) Stima il volume di mobili e imballaggi

In funzione della grandezza del tuo appartamento, il numero di mobili e scatoloni sarà variabile. Se ti rivolgi a un professionista, assicurati che faccia una stima corretta perché da ciò dipende il preventivo e le brutte sorprese sono spiacevoli. Se usi mezzi propri, potrai scegliere il veicolo più adatto o prevedere il numero di viaggi necessario.

8) Crea buone relazioni con i vicini

Entrare in sintonia coi nuovi vicini richiede tempo, sebbene non sempre gli sforzi sono ripagati. È bene incontrare i vicini per presentarti, o meglio ancora organizzare un aperitivo a casa tua. La maggior parte delle persone è sensibile a questo genere di attenzioni. Potrai conoscerli, avere un’idea dell’atmosfera che regna in zona e il passaggio dalla vecchia alla nuova vita sarà più semplice.

9) Chiama Trasporti GG&P e trova la formula ideale

Ognuno di noi ha amici gentili pronti a dedicarci una domenica per dare man forte nello spostamento di mobili e oggetti. Ma affidati a professionisti, che si occupino al meglio del tuo trasloco. In questo caso, non dovrai preoccuparti di niente, e anzi potrai approfittare dei giorni del trasloco per concederti una breve vacanza!

10) Scegli la data migliore e risparmia

Se ti rivolgi a un professionista, la data del trasloco è importante. Con noi il tuo trasloco sarà rapido, sicuro e conveniente!

Non ti resta che CONTATTARCI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *